Webcam Fotografica

Da MeteoNetwork Wiki.

By Orso Polare

Indice

La scelta della custodia - Comprarla o Autocostruirla?

SCELTA

Sono possibili tutte e due le cose, ma costruirla sarà più gratificante ....

Partiamo dalla prima ipotesi che è quella di realizzare in proprio una custodia necessaria ad accogliere al suo interno la nostra Camera Fotografica.

Dentro a questa custodia, troveremo come minimo la sola Fotocamera e non necessariamente ma con la possibilità di ospitare altre apparechiature ad esempio:

  • Alimentatore per la nostra Fotocamera
  • Cavo USB che potrà essere una prolunga attiva o un semplice cavo USB passivo
  • Prolunga Extender
  • Riscaldatore avente la funzione di eliminare la eventuale condensa interna
  • Ventola per raffreddare e omogeneizzare la temperatura
  • Termometro o Termo Igrometro per monitorare l'ambiente interno della custodia


Una premessa è d'obbligo.... la custodia da noi creata, se realizzata con buoni materiali e con cura, offrirà una affidabilità elevata e una durata che non ha nulla da invidiare a quelle commerciali.

La dimensione della scatola che è sottinteso sarà stagna meglio se a livello IP56, dovrà essere stabilita in base a quante cose dovrà accogliere prevedendo uno spazio in cui l'eventuale componentistica aggiunta non risulti soffocata nel calore generale, insomma meglio abbondare che scarseggiare, non dimenticate che dopo l'inverno viene l'estate e il troppo calore è il nemico numero uno dell'elettronica.

In definitiva, costruire la custodia da noi, ci permette maggior flessibilità nella scelta della scatola e conseguente spazio che avremo a disposizione per gli eventuali accessori che ci collocheremo, sia Ticino che Gewiss, solo per citare due marche molto conosciute, offrono un'ampia gamma di scatole IP56.


In caso di acquisto, di custodie per Webcam non ce ne sono molte in commercio almeno nelle dimensioni a noi necessarie.

In particolare, le custodie che si trovano sono quasi tutte particolarmente dedicate al montaggio di vere Webcam che hanno dimensioni decisamente inferiori alle nostre Fotocamere.

Ma qualche cosa si trova, soprattutto in rete. Le custodie hanno quasi tutte una forma decisamente più bella e professionale della nostra scatola autocostruita. Sono di forma piuttosto lunga e stretta, insomma vedendola non si corrono rischi che non venga presa per una Webcam.

Purtroppo questo spazio lungo, ma in particolare il lato stretto, non sempre permette un montaggio comodo per la nostra fotocamera. Bisognerà porre molta attenzione prima dell'acquisto, se il modello da noi scelto permette la chiusura del suo cover anche con il cavetto USB inserito nella nostra fotocamera.

Spesso questi cavetti sbordano oltre il filo del perimetro della custodia e chiuderla diventa un problema Usb sborda.jpg anche se le soluzioni ci sono quasi sempre. Usb sguainato.jpg Questa è una soluzione che con un pò di pazienza risolve, come vedete è stata asportata la sola protezione in plastica del connettore USB, ma qualche meteo appassionato ha preferito limare il bordo della custodia acquistata.Insomma in entrambi i casi fate attenzione a non danneggiare ne il connettore ne a forare la custodia.

Alcuni fabbricanti di custodie hanno previsto al suo interno accessori per un sicuro funzionamento sia in inverno che in estate installandoci sia riscaldatori che ventola di raffreddamento, accessori che funzionano in maniera automatica in ragione della temperatura ambiente della custodia.

CONCLUSIONI:

La scelta tra le due ipotesi, è condizionata principalmente dall'avere voglia, tempo, capacità e un minimo di attrezzatura per realizzarla in proprio, ma non solo.....

Un'altro fattore che determinerà la scelta sarà proprio lo spazio interno di cui avremo bisogno, se avremo molti accessori oltre alla fotocamera, diventerà quasi obbligatorio ricorrere all'autocostruzione.

Al contrario, se non si hanno esigenze particolari e non si dispone di tempo, voglia ecc..., è possibile ricorrere a prodotti già disponibili e commercializzati anche di buona manifattura.

Comunque anche per prodotti acquistati, sarà sempre necessario fare degli adattamenti che implicheranno necessariamente un minimo di "fai da te"

Guida all'autocostruzione della Custodia

Una volta stabilita la posizione che occuperà la nostra Fotocamera e gli eventuali altri accessori, passeremo a simulare il montaggio stesso prevedendo anche il collegamento dei cavetti di alimentazione e della USB.

E' importante fare questa simulazione dato che spesso è capitato che il cavetto USB, in particolare, una volta collegato alla Camera che quasi sempre ha l'attacco USB sul fianco, ha presentato difficoltà a far chiudere la custodia proprio per colpa del cavetto USB che usciva oltre il profilo della custodia, per cui il consiglio è quello di simulare prima di fare fori che meno ne facciamo e piu la nostra custodia sarà stagna e affidabile nel tempo.

Prevedete nella simulazione anche l'ingombro massimo dello zoom dell'obiettivo per quando sarà tutto esteso.

Provvedete a fare il foro per l'obiettivo, migliori risultati si ottengono con un trapano a colonna e punte a tazza dato l'ampio diametro da realizzare.

Se avete la possibilità, consiglierei di montare un filtro U.V.  direttamente sulla parete della custodia montato dall' esterno verso l'interno che svolgerebbe un doppio scopo.

Il primo vantaggio sarebbe quello di avere una foto con migliori contrasti e il secondo vantaggio sarebbe quello di poter facilmente siliconare il bordo tra la ghiera e la parete plastica della custodia Filtro uv.jpg al fine di renderla impermeabile alle pioggie. comunque, anche un semplice vetrino tondo magari recuperato da un faretto alogeno rotto, andrà bene.

Se decidete di usare il filtro U.V. vi consiglio di siliconare discretamente e sempre esternamente anche il bordo tra la lente U.V. e la ghiera del filtro stesso.

Altra cosa da tener presente sempre al fine di garantire una buona tenuta stagna, è quella di fare i fori nella scatola per le ventuali viti passanti all'esterno, sempre di diametro leggermente piu piccolo della vite stessa, vedrete che con un pò di pazienza la vite che userete farà da "maschio filettatore" sulla plastica riducendo al minimo la possibilità di infiltrare acqua o peggio anche moscerini o simili sempre pronti ad infilarsi dove c'è un pò di calore.

Per contenere all'indispensabile le forature verso l'esterno, potrebbe essere una buona idea quella di realizzare una contro-piastra interna Contropanel.jpg su cui avvitare le varie apparecchiature, cosa che ci eviterà di fare fori sulle pareti esterne. Sulle scatole Gewiss credo sia possibile acquistarle come accessori, comunque realizzarne una non è complicato.

Una volta fissati i vari componenti dentro la nostra custodia, al fine di far passare i cavi necessari, provvederemo a fare i fori per i manicotti parete/canna o parete/spiraflex a seconda dei casi ma sempre che siano stagni che l'acqua quando tutto è nuovo sembra non entrare mai ma è dopo un'anno intero passato tra il gelo e il caldo che i materiali iniziano a mostrare il fianco.

Altra cosa da prevedere nel caso la nostra custodia sia esposta direttamente alle intemperie, è la possibilità di dotarla di una carenatura in lamierino sottile tipo quello degli infissi moderni in alluminio, insomma si dovrebbe realizzare una specie di "cappottino" ad U rovesciata da infilare sopra ma mantenendolo distaccato dalle pareti in plastica Carenatura.jpg. Basterà un centimetro di spazio tra il lamierino e le due pareti laterali e quella superiore e meglio anche su quella posteriore, per assicurare un flusso di aria che aiuterà in particolare in estate a contenere la temperatura interna piu bassa.

Se poi la parte anteriore superiore e i due laterali oltrepassano abbondantemente l'obiettivo, avremo realizzato anche un ottimo paraluce ai raggi laterali del sole oltre che una protezione alla pioggia senza vento.

Come Motorizzare la Webcam

(by cirrus.frank)

Per motorizzare una webcam si possono adottare diversi sistemi,un rotore da antenna tv che fara' spostare la webcam sul solo piano orizzontale,od un brandeggio che permettera' lo spostamento nelle 4 direzioni (alto-basso,sinistra-destra). Il sistema piu' economico e' quello di reuperare un vecchio rotore da antenna tv,se invece vogliamo un qualcosa in piu',possiamo acquistare un brandeggio motorizzato. Su ebay possiamo trovare varie offerte a prezzi anche non troppo elevati. La provenienza e' sempre" made in china ",comunque l'oggetto e' valido per il nostro scopo,anzi anche sovradimensionato per l'utilizzo di una piccola webcam . Di solito questi brandeggi sono venduti senza la consolle di comando,pero' possiamo sempre acquistarla una gia' fatta oppure costruirsene una. Non e' molto difficile da fare,bastano 4 pulsanti normalmente aperti,un interruttore,un trasformatore una spina,e una scatola stagna da elettricista.

brandeggio motorizzato
brandeggio motorizzato
consolle a pulsanti
consolle a pulsanti/interno



Nel mio caso il brandeggio e' del tipo a 24v in corrente alternata,quindi ho trovato un trasformatore di recupero da una amico elettricista,con il quale ho realizzato il comando. Il Brandeggio e' dotato di un connettore a 6 poli che sono:

1. AUTO 2. LEFT 3. RIGHT 4. UP 5. DOWN 6. COM

Noi utilizzeremo solo 5 fili, escludendo il collegamento n°1 che serve a far funzionare il brandeggio con movimento continuo sul piano orizzontale avanti e indietro. Dal trasformatore abbiamo un arrivo della corrente a 220V ed un uscita a due poli a 24 V in corrente alternata. Collegheremo ad una delle due uscite il filo che andra al collegamento n° 6 del brandeggio ( COM ),mentre all'altra uscita collegheremo un filo che andra' a collegarsi attraverso dei ponticelli ad un polo di tutti e quattro i pulsanti. Come potete vedere dalla foto ho disposto i pulsanti in modo da avere un destro,un sinistro,un alto e un basso. Al polo del pulsante rimasto libero,va' collegato il corrispondente filo che andra' al connettore del brandeggio. Quindi al tasto destro andra' collegato il filo n°3,al sinistro il n°2,al tasto alto il n°4 e al tasto basso il n°5 . Collegando il tutto ed alimentando il circuito,al momento in cui andremo a premere un pulsante,si chiudera' il circuito che alimentera' il motore del brandeggio,facendolo muovere. Vi consiglio di provarlo prima di installare il brandeggio sul tetto. Per maggior sicurezza ho inserito anche un interruttore ed una spia luminosa a 220v che mi segnala quando l'alimentatore e' acceso,cosi' evito di tenere sempre l'alimentatore sotto tensione.

Software per la gestione della fotocamera - PSRemote e Gphoto2

Guida all'uso di PSRemote e script vari

PSRemote e' un programma dedicato alla gestione remota delle Canon ed e' il miglior software disponibile con S.O. Windows XP che ci permette di trasformare una macchina fotografica Canon in una webcam.

La guida completa la trovate a questo link[1] a cura di GIGI600.

Altri due programmi si sono aggiunti al sistema di gestione della webcam canon (grazie a TIGRO11 ).

FASI SOLARI ,con questo programma il cambio delle impostazioni di scatto tra giorno e notte viene gestito dal software in base agli effemeridi,evitando cosi' di dover creare delle impostazioni pianificate nel pc come venifa fatto in precedenza.

PS_CECK,questo software effettua un controllo sullo status di PSRemote e nel caso il programma o la webcam si blocchi,puo' far resettare automaticamente la canon. E' necessario l'utilizzo di una scheda rele' usb aggiuntiva.

I manuali e i software sopra citati li potete trovare sempre sul sito di GIGI600.


Esempi di script di scatto utilizzati su alcuni modelli di canon:

Script per Canon PS A80

script_giorno.bat C:\Programmi\BreezeSys\PSRemote\PSRemoteTest\PSRemoteTest.ex e -w 1 -W 0 -e 0 -Q 7 -I 0 -z 0 -x 5 -o c:\psremote

script_notte.bat C:\Programmi\BreezeSys\PSRemote\PSRemoteTest\PSRemoteTest.ex e -w 1 -W 3 -e 1 -Q 7 -I 1 -z 0 -x 5 -a 0 -s 3 -o c:\psremote


Script per Canon PS A520

Script_giorno.bat C:\Programmi\BreezeSys\PSRemote\PSRemotetest\psremotetest.exe -w 1 -W 0 -z 0 -Q 6 -e 0 -I 0

Script_notte.bat C:\Programmi\BreezeSys\PSRemote\PSRemoteTest\PSRemoteTest.exe -w 1 -W 3 -e 1 -Q 7 -I 0 -z 0 -x 5 -a 0 -s 3


Script per Canon G2

Script_giorno.bat C:\Programmi\BreezeSys\PSRemote\PSRemotetest\psremotetest.exe -w 1 -W 0 -e 0 -I 0 -o c:\psremote

Script_notte.bat C:\Programmi\BreezeSys\PSRemote\PSRemoteTest\PSRemoteTest.exe -w 1 -W 3 -e 2 -I 0 -s 3 -o c:\psremote


Questi script sono solo indicativi,e' necessario adattarli alle proprie esigenze.

Guida all'uso di Gphoto2

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti